Troppi imperativi della genitorialità

Una riflessione di Maria Gaudio sulla rivista AnimazioneSociale, ottobre 2008 “La vicina di casa, l’opinionista televisivo, il neuropsichiatra, il politico … tutti si pretendono esperti in genitorialità, tutti sono pronti a spiegare, urlare e persuadere su come e cosa, quando e quanto deve fare il genitore-più.

Ma il genitore-più non esiste, nè esiste un prontuario di azioni e atteggiamenti seguendo il quale assicurare infallibilmente la felicità ai propri figli. Esistono, semmai, genitori-in-situazione, magari anche inesperti e incompetenti, ma pronti a raccogliere la sfida di inventare giorno per giorno il loro essere padri e madri, consapevoli del fatto che genitori non si è: si diventa.”

 

Comments are closed.